SIAMO CIRCONDATI (E PENOSI!): CHE REGALO HANNO FATTO ALLE BANCHE RENZI-GENTILONI E LA UE!

Io offro servizi di trasporto. Qualcuno di voi vende spazi pubblicitari, altri lenti ottiche ad altissima precisione, altri ancora servizi medici, consulenze legali, fiscali, ecc.
Immaginiamo se per legge gli alberghi o i ristoranti fossero obbligati ad offrire gratuitamente alla clientela il servizio taxi, però pagandolo ai tassisti – magari per risolvere l’annoso problema del traffico e dell’inquinamento e della carenza di posteggi… di validi motivi per mascherare regalie se ne trovano sempre! -. Ripeto: o-bbli-ga-to-ria-men-te! Nessuna scelta, ma un obbligo!
La clientela sarebbe incentivata ad usare il taxi – non le costerebbe niente! -, i tassisti aprirebbero bottiglie di champagne per l’incremento dei loro affari. Gli unici a storgere la bocca sarebbero albergatori e ristoratori, che pur vedendo probabilmente aumentare anch’essi i loro affari, vedrebbero però anche un aumento dei costi d’impresa, derivante da tutte quelle corse taxi obbligati a fornire.
Siete agricoltori e producete un’ottima frutta e verdura? Bene, il legislatore da domani obbliga tutti i supermercati, i ristoranti, alimentari e paninoteche – al fine di favorire una dieta più equilibrata ed una salute più ferrea ai propri cittadini, e così ridurre il peso della sanità sulle casse statali… di validi motivi per mascherare regalie se ne trovano sempre! – ad offrire gratuitamente i vostri prodotti alla clientela, che ovviamente vi verrebbero pagati. La gente sarebbe incentivata a mangiare frutta e verdura e voi stappereste champagne dalla mattina alla sera per la crescita del vostro business. Sparirebbe anche il rischio d’impresa!
Ma perchè sto facendo questa fantapolitica, quasi mi sentissi un novello Orwell o H.G. Wells?
Perchè questa è la regalia fatta da questa Europa e dagli ultimi Governi Renzi-Gentiloni alle banche, senza che nessuno battesse ciglio, non un giornale – stampa, che in una democrazia moderna dovrebbe esercitare funzioni di controllo sul potere -, non un politico – politica, che in una moderna democrazia dovrebbe rappresentare il bene comune, l’interesse generale, quello del Popolo! -, non un cittadino – io adesso, ma limitatamente ad un post su FB, e non organizzando una veemente protesta di piazza, seppur speranzoso che i miei amici tassisti facciano informazione a tal riguardo, facendo venir fuori questo odioso privilegio concesso all’oligarchia bancaria – hanno denunciato la cosa o si sono indignati per questa vergogna, espressione sempre più marcata, della deriva oligarchica assunta dalla nostra democrazia. I Governi Renzi-Gentiloni hanno obbligato ogni attività imprenditoriale ad avere il pos (che ricordo è un prodotto/servizio, così come lo sono i miei servizi di trasporto, la frutta e verdura che produce il mio amico agricoltore, i servizi medici, odontoiatrici, legali e fiscali degli altri miei amici piccoli imprenditori), ed in parallelo la UE, spacciandola, grazie a media compiacenti, come una regalia fatta ai consumatori, invece che alle banche, ha obbligato ogni attività economica a non poter trasferire il costo di questo servizio sul consumatore finale, gravando così chi lavora dello stesso. Cioè: la UE non è che ha detto al sistema bancario: “Care banche, per una serie di benefici sistemici che rileviamo nei pagamenti elettronici, dovete fornirli gratuitamente!”. No, non ha detto così! Ha detto: “Tu caro commerciante che lavori e sei già gravato di una serie di costi senza precedenti nella storia del sistema occidentale, da oggi hai un altro costo: fornisci gratuitamente, anche sulla vendita di un caffè da 1€, una corsa in taxi da 5€, un filone di pane da 2€, un’arancia da 0,50€, un servizio di pagamento che ti azzera ogni margine di guadagno e su cui quel sistema bancario che oggi non fa più credito all’economia reale, a piccole imprese e famiglie (rivela oggi la CGIA di Mestre che al 10% delle grandi famiglie italiane viene concesso l’80% del credito, ed al restante 90% il 20%), ha il monopolio privato”.
Ci va bene tutto questo? E’ giusto tutto questo? Come ci siamo ridotti…

Senza categoria